Cronologia essenziale del Medioevo

a cura di Alberto Gentile
Con il termine Medioevo si indica il periodo della storia  compreso tra il V secolo (caduta dell'impero romano d'Occidente) e il XV secolo. Il Medioevo viene poi ulteriormente suddiviso in Alto Medioevo (V-X secolo) e Basso Medioevo (XI-XV secolo). Le date 476 d.C., anno della deposizione di Romolo Augustolo, ultimo imperatore d'Occidente, e 1492, anno della "scoperta" dell'America da parte di Cristoforo Colombo, che tradizionalmente indicano l'inizio e la fine del periodo medioevale, sono convenzionali.
 
 
Alto Medioevo
dall'anno  476 - all'anno  Mille
 
476: Odoacre depone Romolo Augustolo ultimo imperatore "romano". Fine dell'impero d'Occidente.
480: nasce a Norcia San Benedetto, padre del monachesimo occidentale, (muore il 21 marzo del 547).
481: Clodoveo re dei Franchi inizia la dinastia Merovingia.
488: il franco Clodoveo prende il battesimo a Reims. I barbari si convertono.
489 - 490: Teodorico, re degli Ostrogoti, è inviato dall'imperatore d'oriente Zenone in Italia contro Odoacre e lo sconfigge più volte.
493 - 526: Teodorico, fatto uccidere Odoacre, consolida il proprio dominio in Italia e sviluppa una politica interna di accordo con i latini e una politica esterna di predominio sugli altri regni romano-barbarici, mediante alleanze e accordi matrimoniali.
528 - 535: prima codificazione del diritto romano: nasce il Corpus Iuris Civilis.
535 - 553: Guerra gotica. L'imperatore d'oriente, Giustiniano, invia in Italia un esercito guidato da Belisario e poi (551) da Narsete contro gli ostrogoti. Gli ultimi re goti, Totila e Teia, cadono in battaglia.
540: San Benedetto, dopo aver fondato il monastero di Montecassino (529), redige la Regola.
553 - 568: Dominio bizantino in Italia.
568: I Longobardi di Alboino prendono l'Italia settentrionale.
590 - 604: Pontificato di Gregorio Magno, che fonda il potere temporale dei papi in Italia.
603: Gregorio Magno conclude la pace fra longobardi e bizantini e, grazie all'opera di persuasione di Teodolinda moglie del re Agilulfo, inizia la conversione al cattolicesimo del popolo longobardo.
636 - 652: Regno di Rotari.
643: editto di Rotari, che codifica la legislazione longobarda.
711 - 714: gli Arabi, passati in Spagna dall'Africa settentrionale, abbattono il regno visigoto.
712 - 744: Regno di Liutprando.
714 - 717: Carlo Martello, capostipite della dinastia dei Carolingi, completa l'unificazione del regno franco.
728: Liutprando toglie ai bizantini Bologna e Sutri, ma è indotto da papa Gregorio II a ritirarsi e a donare Sutri al papato che costituirà il primo nucleo del Territorio di S. Pietro.
732: gli Arabi invadono la Francia, ma vengono fermati da Carlo Martello a Poitiers.
733 - 742: Liutprando in lotta contro i bizantini e il papato occupa l'Emilia e le Marche, e assedia Roma.
749: Astolfo, re dei longobardi occupa Ravenna e la Pentapoli (750-751) e attacca i territori della Chiesa.
754: Chiamato dal papa Stefano II (753) scende in Italia il re dei franchi Pipino il Breve che, battuto Astolfo, lo costringe con la pace di Pavia a restituire al papa le terre tolte ai bizantini.
755: nasce l'emirato di Cordova.
756: Astolfo riprende le ostilità contro il papa e assedia Roma. Pipino il Breve scende nuovamente in Italia, sconfigge Astolfo e con il secondo trattato di Pavia lo obbliga a rinunciare all'esarcato e alla Pentapoli, che cede a sua volta al papa (donazione di Pipino). Lo Stato della Chiesa si estende ora dal ducato di Roma alle Marche e alla Romagna.
756 - 774: Regno di Desiderio.
772: Desiderio invade lo Stato della Chiesa.
773 - 774: Carlo, re dei franchi chiamato da papa Adriano scende in Italia e fa prigioniero Desiderio. Carlo viene proclamato re dei franchi e dei longobardi.
800: Carlo Magno viene incoronato imperatore dei Romani dal papa: nasce il Sacro Romano Impero.
814: Morto Carlo Magno gli succede sul trono imperiale Ludovico il Pio (814-840).
840 - 855: Regno di Lotario.
849: La vittoria navale ad opera della Lega Campana ad Ostia sui saraceni argina l'avanzata musulmana.
855 - 875: Ludovico è imperatore e re d'Italia. Gli succede dopo un'aspra lotta Carlo II il Calvo (875-877), già re di Francia.
877: Carlo il Calvo emana il Capitolare di Quierzy, con il quale concede ai vassalli maggiori del regno l'ereditarietà delle terre detenute in beneficio.
885 - 887: Carlo il Grosso, ultimo imperatore carolingio, riunifica l'Impero franco.
900: Ludovico, re di Provenza, chiamato dai signori italiani contro Berengario, è incoronato re d'Italia, ma è poi vinto da Berengario (905).
910: fondazione dell'abbazia di Cluny in Francia.
915: Incoronazione imperiale di Berengario a Roma. Battaglia del Garigliano: una lega di forze bizantine, papali e longobarde condotte dal papa Giovanni X sconfigge i saraceni e distrugge la loro base.
962: Ottone di Germania viene incoronato imperatore a Roma del Sacro Romano Impero. Con il Privilegio Ottoniano l'elezione del Papa è sottomessa all'approvazione dell'Imperatore.
963: Giovanni XII viene deposto.
964: Berengario è catturato ed esiliato da Ottone.
967: Dopo aver fatto incoronare coimperatore il figlio Ottone II, Ottone I tenta di annettere l'Italia meridionale.
983 - 1002: Regno di Ottone III.
987 - 996: con l'appoggio dell'arcivescovo di Reims e di Gerberto d'Aurillac (il futuro papa Silvestro II), sale al trono di Francia Ugo Capeto, il fondatore della dinastia dei Capetingi.
 
Basso Medioevo
dall'anno 1000 - all'anno 1492
 
1002 - 1014: Morto Ottone, la dura contesa fra Arduino d'Ivrea e Enrico II si conclude con l'incoronazione di quest'ultimo.
1016: i Normanni compaiono per la prima volta in Italia. 
1027: Corrado II il Salico diviene imperatore romano.
1029: Dal duca Sergio IV, Rainulfo Drengot ottiene la contea di Aversa fra Capua (principato) e Napoli (ducato), è il primo possesso normanno nel Sud.
1037: Corrado II emana la Constitutio de feudis.
1038: Rainulfo Drengot viene investito ufficialmente dall'imperatore Corrado II conte del feudo di Aversa.
1042: Guglielmo d'Altavilla si proclama conte di Puglia.
1046: Enrico III elegge papa Clemente II, che lo incorona imperatore.
1053: Papa Leone IX che avanzava pretese sull'Italia meridonale è sconfitto a Civitate dagli eserciti normanni e preso prigioniero.
1056-1106: Regno di Enrico IV.
1059: Papa Niccolò II riserva ai cardinali l'elezione del pontefice.
1059: Niccolo II riconosce Roberto d'Altavilla detto il Guiscardo nel ducato di Puglia e Riccardo Quarrel Drengot nel principato di Capua.
1060: Ruggero I d'Altavilla conte di Sicilia.
1066: battaglia di Hastings: Guglielmo di Normandia diviene re d'Inghilterra.
1076: Enrico IV convoca il concilio di Worms e fa deporre Gregorio VII. Il papa scomunica l'imperatore e scioglie i suoi sudditi dal vincolo di fedeltà.
1077: Per evitare la scomunica, Enrico IV scende in Italia e a Canossa, in veste di penitente, chiede ed ottiene il perdono del papa.
1080: Enrico IV riprende le armi contro Gregorio VII che lo scomunica nuovamente.
1084: Enrico IV assedia Gregorio VII in Castel Sant'Angelo, e si fa incoronare imperatore dall'antipapa Clemente III; Roberto il Guiscardo viene in aiuto di Gregorio VII. Roma, è saccheggiata. Gregorio VII muore a Salerno (1085).
1085: muore Roberto il Guiscardo, gli succede il figlio Ruggero Borsa.
1086: nel regno d'Inghilterra viene realizzato il Domesday Book ("Libro del Giorno del Giudizio"), un grande censimento fiscale delle proprietà. Vi si contano, fra l'altro, 5624 mulini ad acqua.
1090: Enrico IV riprende la lotta contro il papa Urbano II. Corrado, figlio di Enrico si schiera dalla parte del papa e con Matilde di Canossa e diverse città della lombarde.
1090: nasce, nel  castello paterno di Fontaines-lès-Dijon in Borgogna, San Bernardo di Clairvaux, darà la regola all’ordine Cistercense e all’Ordine dei Templari.
1095: Nascita di Ruggero II.
1095: Urbano II rinnova la condanna della simonia e delle investiture laiche. Bandisce la crociata.
1095 - 1099: La prima crociata per la liberazione dei luoghi santi della cristianità. Vi partecipa l'alta feudalità europea, appoggiata dalle repubbliche marinare di Genova e Venezia.
1100 - 1135: regno di Enrico I d'Inghilterra, il quale, rimasto senza figli maschi, costringe la nobiltà a riconoscere come erede al trono la figlia Matilde.
1101: Morte di Ruggero I. Reggenza di Adelasia del Vasto.
1108 - 1137: regno di Luigi VI in Francia; creazione di un corpo di funzionari regi (i prevosti) addetti alla gestione dei beni, delle fortezze e dei diritti posseduti dalla Corona.
1110 - 1111: Enrico V, dopo aver costretto il padre Enrico IV ad abdicare (1106) scende in Italia e si accorda a Sutri col Papa Pasquale II sul problema delle investiture.
1112: Inizio del governo personale di Ruggero II.
1115: Matilde di Canossa muore lasciando erede dei suoi beni la Chiesa.
1116 - 1118: Enrico V torna in Italia per rivendicare i beni feudali di Matilde e riprende la lotta per le investiture.
1122: Con il concordato di Works tra Enrico V e Callisto II si pone fine alla lotta per le investiture.
1124: l'imperatore Enrico V attacca senza successo Luigi VI di Francia.
1125 - 1152: Periodo di crisi imperiale durante il quale si affermano e si sviluppano i comuni in Italia.
1128: Matilde, figlia di Enrico I d’Inghilterra, sposa in seconde nozze il conte Goffredo d’Angiò, detto il Plantageneto.
1130: Scisma fra Anacleto II e Innocenzo II; Anacleto II eleva Ruggero II a re; incoronazione a Palermo.
1130: Sicilia e Puglia unite in un unico regno sotto Ruggero II.
1132 - 1138: Ribellioni di potentati e comuni del Sud contro Ruggero II. Spedizione dell'imperatore Lotario II e di papa Innocenzo II, che investono Rainulfo di Alife del ducato di Puglia (1137).
1137 - 1180: regno di Luigi VII in Francia; potenziamento dell'amministrazione con la creazione dei balivi, funzionari preposti all'amministrazione della giustizia e alla riscossione dei tributi.
1138: Corrado III Hohenstaufen sale sul trono imperiale.
1139: Vittoria di Ruggero II sull'esercito di Innocenzo II; pace di Mignano: Innocenzo II investe Ruggero II con il regno di Sicilia.
1140: Ruggero II convoca le Assise di Ariano.
1143: I cittadini romani si costituiscono in libero comune.
1147 - 1149: Bernardo di Chiaravalle che ha fondato numerosi monasteri in Italia, bandisce la seconda crociata condotta da Corrado III e Luigi VII.
1150 circa: prima organizzazione dell'Università di Parigi.
1152: Enrico Plantageneto, figlio di Matilde d’Inghilterra e di Goffredo d’Angiò, si unisce in matrimonio con Eleonora d’Aquitania, sposa ripudiata del re francese Luigi VII.
1152: a Corrado III succede sul trono il nipote Federico I Hohenstaufen noto come il Barbarossa (Waiblingen ca.1124 - Cilicia 1190).
1154: Morte di Ruggero II, nascita di Costanza d'Altavilla.
1154: Enrico II Plantageneto diviene re, cumulando la corona inglese e vastissimi territori in Francia (Normandia, Bretagna, Angiò, Maine, Turenna, Aquitania).
1158 - 1162: Seconda discesa del Barbarossa: nella seconda dieta di Roncaglia egli fissa con la Constitutio de regalibus  i diritti imperiali e incendia le ribelli Crema e Milano.
1159: Con l'elezione al soglio pontificio di Alessandro, riprende la lotta fra papato e impero sulla questione delle investiture.
1164: con le Costituzioni di Clarendon Enrico II d'Inghilterra riafferma i diritti del sovrano in materia di amministrazione della giustizia, ridimensionando i privilegi del clero.
1166: Morte di Guglielmo I.
1167 - 1177: Una forza antimperiale viene costituita a Pontida. Dopo due anni di ostilità l'esercito imperiale e quello della lega si affrontano presso Legnano (1176). Federico I, sconfitto, avvia trattative, a Venezia chiude la pace con Alessandro III (1177).
1170: Thomas Beckett, arcivescovo di Canterbury, che si era energicamente opposto alla politica di Enrico II contro il clero, viene ucciso dinanzi all'altare da cavalieri amici del re.
1171: Enrico II d'Inghilterra intraprende la conquista dell'Irlanda.
1174: Enrico II d'Inghilterra fa penitenza sulla tomba dell'arcivescovo Thomas Beckett.
1180 - 1223: regno di Filippo II Augusto in Francia.
1182: nasce ad Assisi San  Francesco (muore 4 ottobre 1226) .
1183: La pace di Costanza chiude la lunga lotta tra i comuni italiani e Federico I: riconoscimento da parte dei comuni della suprema autorità imperiale, a sua volta l'imperatore riconosce ai comuni i diritti di regalia e la facoltà di eleggere i propri magistrati.
1186: il 27 gennaio si sposano a Milano, nella basilica di Sant’Ambrogio, Enrico di Hohenstaufen e Costanza d’Altavilla.
1186 - 1191: Filippo II Augusto estende i suoi dominii nelle Fiandre ottenendo Amiens e il Vermandois.
1189: Morte di Guglielmo II.
1189 - 1192: terza Crociata guidata da Riccardo cuor di Leone, Filippo II Augusto e Federico Barbarossa.
1189 - 1199: regno di Riccardo Cuor di Leone, figlio di Enrico II, figura carismatica della III Crociata. Durante la sua lunga assenza dall'Inghilterra il fratello Giovanni Senza Terra ne usurpa il trono.
1190: Tancredi di Lecce re di Sicilia.
1191: Dopo la morte di Federico I lo scettro del Sacro Romano Impero passò al figlio Enrico VI (Nimega 1165 - Messina 1197).
1194: Enrico VI re di Sicilia - A Jesi nasce Federico II Hohenstaufen (26 dicembre).  
1194: compaiono in Francia e in Germania i primi trattati sul diritto feudale.
1197: Morte di Enrico VI. Gli succede, sotto la tutela della madre Costanza e poi di Innocenzo III, Federico II. Si scatenano in Germania e in Italia aspre lotte di successione tra Ottone di Brunswick e Filippo di Svevia fratello di Enrico VI.
1198 - 1216: Pontificato di Innocenzo III.
1199 - 1216: Giovanni Senza Terra re d'Inghilterra.
1200: Filippo II Augusto concede privilegi all'Università di Parigi.
1200: a Lauingen nasce sant'Alberto Magno fu biologo, filosofo e teologo (more nel 1280).
1202: Filippo II Augusto dichiara decaduto dai suoi possessi in Francia il re d'Inghilterra.
1202 - 1204: Quarta crociata. Venezia, che aveva fornito le navi per la spedizione, si assicura importanti basi nell'Egeo e sul mar Nero.
1204: Filippo II Augusto conquista la Normandia.
1205 - 1212: Filippo II Augusto conquista la valle della Loira.
1209: comincia nel sud della Francia, dietro la forte pressione di papa Innocenzo III, la Crociata contro gli Albigesi (eretici Catari); la conduce, con spietata decisione, la nobiltà della Francia settentrionale.
1210: nasce l'Ordine dei Frati Minori,  quando Francesco ed i compagni vengono ricevuti dal papa Innocenzo III che verbalmente approva la Regola.
1210: In seguito all'aggressione di Ottone di Brunswick nell'Italia meridionale, il papa lo scomunica e sostiene Federico II per le corone del regno di Sicilia e del Sacro Romano Impero (1220).
1212: Federico II viene incoronato re di Germania dal papa alla condizione di non riunificare i possedimenti imperiali e quelli siciliani.
1213: il re inglese Giovanni Senza Terra è costretto a riconoscersi vassallo del Papa.
1214: sconfitto nella battaglia di Bouvines, il re inglese Giovanni Senza Terra perde tutti i suoi possedimenti francesi ad eccezione della Guienna (Aquitania).
1214: Giovanni Senza Terra assegna privilegi all'Università di Oxford.
1215: Giovanni Senza Terra è costretto a concedere la Magna Charta Libertatum, che limita i poteri del sovrano a favore della nobiltà e del clero d'Inghilterra.
1216 - 1272: Enrico III re d'Inghilterra.
1217 - 1221: Quinta crociata, guidata da Andrea di Ungheria e Leopoldo d'Austria, il re di Cipro Ugo I.
1219: Francesco parte per Acri e Damietta  e giunge in Egitto alla corte del sultano Malik al-Kamil.
1220 - 1223: Federico II, incoronato Imperatore del Sacro Romano Impero da papa Onorio III, riorganizza sul piano politico e amministrativo il regno di Sicilia.
1224: Federico II istituisce l'Università di Napoli.
1225: Luigi VIII di Francia estende i suoi possedimenti al Poitou.
1225: nasce Tommaso d'Aquino (1225-1274) a Roccasecca.
1226: Si costituisce la seconda lega lombarda in funzione antimperiale.
1226 - 1270: Luigi IX il Santo re di Francia.
1227: Federico II non parte per la crociata ed il papa solleva i sudditi del regno di Sicilia dal vincolo di fedeltà.
1229: Sesta Crociata, l'imperatore Federico II ottiene la temporanea restituzione di Gerusalemme e di altri territori dai musulmani.
1229: Luigi IX pone fine alla Crociata contro gli Albigesi. La Linguadoca viene annessa ai dominii della Corona.
1230: Da Cassino, dopo la sconfitta delle truppe papali per mano di Federico II, Gregorio IX revoca la scomunica contro l'imperatore.
1231: Costituzioni di Melfi.
1231: Federico II, nelle costituzioni di Melfi, dichiara validi per l'esercizio della professione medica solo i diplomi rilasciati dalla Scuola Medica Salernitana.
1231: papa Gregorio IX affida l'istituto dell'Inquisizione ai Domenicani.
1237: Federico II sconfigge a Cortenuova i comuni della lega.
1239: Federico II viene scomunicato dal papa, che convoca un concilio per deporre l'imperatore.
1241: I pisani, alleati di Federico II, assaltano la flotta genovese che scortava i vescovi francesi diretti al concilio e li fanno prigionieri presso l'isola del Giglio.
1242: Luigi IX arresta un'invasione inglese.
1248: Federico II subisce una grave sconfitta, per mano dei parmensi, durante l'assedio di Parma.
1248 - 1254: Settima crociata, guidata da Luigi IX.
1249: Enzo, re di Sardegna, figlio di Federico II, viene sconfitto a Fossalta e fatto prigioniero dai bolognesi.
1250: il 13 dicembre muore Federico II a Fiorentino in Puglia, gli succede Corrado IV.
1254: Alla morte di Corrado IV gli succede il figlio minorenne Corradino. Nel Regno di Sicilia governa come suo tutore, e poi in proprio, Manfredi figlio naturale dl Federico II.
1258: l'11 agosto, Manfredi, figlio di Bianca Lancia e Federico II, si fa incoronare re di Sicilia con una fastosa cerimonia svoltasi nella cattedrale di Palermo.
1258 - 1265: rivolta della nobiltà inglese contro il re Enrico III.
1259: Enrico III d'Inghilterra emana le Garanzie di Oxford, in virtù delle quali una commissione permanente di 15 membri affianca il re nel controllo dell'amministrazione del regno.
1259: Enrico III d'Inghilterra firma la Pace di Parigi, con la quale ratifica le conquiste di Filippo II Augusto e si riconosce vassallo del sovrano francese per la Guienna (Aquitania).
1265: Carlo d'Angiò scende in Italia contro Manfredi, con l'appoggio papale.
1266: battaglia di Benevento: Carlo d'Angiò sconfigge Manfredi che cade sul campo di battaglia. Carlo viene incoronato re di Sicilia.
1267 - 1268: Corradino scende in Italia per riconquistare il Regno di Sicilia. Sconfitto a Tagliacozzo viene consegnato agli Angioini, ed è decapitato a Napoli.
1270: Luigi IX di Francia muore a Tunisi durante l'ottava Crociata.
1272 - 1307: regno di Edoardo I d'Inghilterra.
1282: Scoppia a Palermo la rivolta del vespro (marzo). Pietro III d'Aragona, genero di Manfredi, conquista la Sicilia. Guerra del vespro fra gli Angioini e gli Aragonesi (1282-1302).
1284: Edoardo I porta a termine la conquista del Galles, che viene annesso alla Corona inglese.
1285 - 1314: regno di Filippo IV il Bello in Francia.
1294 - 1298: Filippo IV respinge con successo il tentativo di Edoardo I d'Inghilterra di riconquistare i feudi inglesi in Francia e muove guerra contro le Fiandre.
1294 - 1303: Pontificato di Bonifacio VIII.
1295: Edoardo I d'Inghilterra riunisce il Parlamento.
1296: Edoardo I d'Inghilterra invade la Scozia e fa prigioniero il re John Balliol.
1297: William Wallace, destinato a divenire l'eroe nazionale scozzese, capeggia la rivolta contro gli inglesi.
1298: La lunga rivalità fra le repubbliche marinare di Genova e Venezia per il predominio in oriente culmina nella battaglia di Curzola, conclusasi a favore di Genova.
1302: La pace di Caltabellotta pone fine alla guerra del vespro. La Sicilia (Regno di Trinacria) passa a Federico d'Aragona mentre Napoli (che conserva il nome di Regno di Sicilia) resta agli Angioini.
1302: nella battaglia di Courtrai le truppe dei potenti Comuni fiamminghi hanno la meglio sull'esercito francese; Filippo IV riesce tuttavia ad annettersi le città francofone delle Fiandre.
1302: papa Bonifacio VIII emana la bolla Unam Sanctam, nella quale si esprime la concezione della supremazia dell'autorità religiosa sul potere politico.
1303: Filippo il Bello manda in Italia una delegazione al comando di Guglielmo di Nogaret e Sciarra Colonna, che arresta il papa ad Anagni. Liberato dal popolo, Bonifacio VIII muore poco dopo.
1309: Il papa Clemente V, trasferisce la sede pontificia ad Avignone: ha cosi inizio la 'cattività avignonese' della Chiesa.
1310 - 1313: Enrico VII scende in Italia per tentare la restaurazione del potere universale dell'impero.
1314: battaglia di Bannockburn: gli scozzesi, al comando di Roberto I, sconfiggono l'esercito del re d'Inghilterra.
1324: Castruccio Castracani signore di Lucca conquista Pistoia, batte i fiorentini ad Altopascio ed è nominato vicario imperiale (1327) da Ludovico il Bavaro.
1327 - 1377: regno di Edoardo III d'Inghilterra.
1328: Ludovico il Bavaro si fa incoronare imperatore dal popolo romano.
1328: Edoardo III riconosce l'indipendenza della Scozia.
1328: si estingue, con la morte di Carlo IV, la dinastia francese dei Capetingi.
1330 - 1333: Giovanni di Lussemburgo re di Boemia (figlio di Enrico VII) diviene signore di varie città dell'ltalia settentrionale, ma è costretto a ripassare le Alpi dalla lega di Castelbaldo.
1332: in Inghilterra il parlamento si scinde in due Camere, quella dei Lords e quella dei Comuni.
1334: muore Federico III d'Aragona.
1337 - 1453: guerra dei Cento Anni tra Francia e Inghilterra
1339: con la conquista di Treviso ha inizio l'espansione territoriale della Repubblica di Venezia.
1343: Morte di Roberto I d'Angiò, re di Napoli gli succede la nipote Giovanna I.
1347: Cola di Rienzo si proclama tribuno del popolo e instaura a Roma un governo popolare (20 maggio).
1348: diffusione della peste nera in Europa.
1349: Giovanni Visconti, arcivescovo di Milano dal 1339 e signore (con il fratello Luchino) della città, accentra nelle sue mani tutti i poteri del comune e inaugura di fatto la signoria viscontea.
1351 - 1355: guerra tra Venezia e Genova per predominio commerciale in Oriente.
1353: Genova, travagliata da lotte intestine e battuta dai veneziani, si pone sotto la signoria di Giovanni Visconti. Il papa Innocenzo VI invia da Avignone il cardinale Egidio d'Albornoz a restaurare l'autorità papale sullo Stato della Chiesa; a tale scopo sono promulga le Constitutiones Aegidianae (1357), codice di leggi che rimarrà in vigore fino al 1816.
1354: Cola di Rienzo è ucciso in un tumulto popolare.
1355: Il doge Marino Faliero è giustiziato a Venezia sotto l'accusa di congiura antiaristocratica.
1356: con la Bolla d'Oro, Carlo IV trasforma l'Impero in una monarchia tedesca elettiva, a scegliere il sovrano sono i sette più potenti signori laici ed ecclesiastici del regno.
1377: Gregorio XI pone fine alla cattività avignonese stabilendosi definitivamente a Roma.
1378 - 1417: il Grande Scisma divide la cristianità occidentale.
1380 - 1382: Giovanna I d'Angiò, regina di Napoli, si schiera con l'antipapa Clemente VII e viene scomunicata da Urbano VI, che investe del regno Carlo III di Durazzo. Questi conduce contro Napoli una vittoriosa spedizione che si conclude con la morte di Giovanna.
1382 - 1386: regno di Carlo III di Durazzo.
1382: Restaurazione oligarchica a Firenze che durerà fino all'avvento dei Medici (1434).
1385 - 1402: Milano, signoria di Gian Galeazzo Visconti: espansione nella Pianura Padana e Italia centrale.
1390 - 1414: Ladislao di Durazzo, figlio di Carlo III, diviene re ad appena 13 anni dopo un periodo di reggenza della madre  Margherita. La fazione contraria, però, gli oppone Luigi II d’Angiò, figlio di Luigi I, formando una lega della quale fecero parte il Papa e Firenze.
1410: i Polacchi sconfiggono i cavalieri Teutonici a Tannenberg.
1414 - 1435: regno di Giovanna II d'Angiò Durazzo detta Giovannetta succedette nel regno al fratello Ladislao.
1435: Alla morte di Giovanna II riprende la lotta per la successione al trono del regno di Napoli fra Renato d'Angiò e Alfonso V d'Aragona. Filippo Visconti interviene contro Alfonso V d'Aragona, che preso prigioniero nella battaglia navale di Ponza, si allea col milanese e riprende la lotta.
1440: l'umanista Lorenzo Valla dimostra la falsità della Donazione di Costantino, il documento che leggitimava il potere temporale dei papi.
1442: Alfonso V d'Aragona ottiene il Regno di Napoli, inizia il domino spagnolo del regno nell'Italia meridionale.
1453: a Magonza, con la tipografia di Gutemberg, nasce la stampa.
1453: I Turchi prendono Costantinopoli e le cambiano nome in Istambul.
1454: Pace di Lodi: affermazione del principio di equilibrio fra gli stati italiani
1455 - 1485: Inghilterra, Guerra delle Due Rose.
1458 - 1464: Pontificato di Pio II. Ferdinando I, figlio di Alfonso V è re di Napoli.
1462: il principe di Mosca Ivan III si proclama zar di tutte le Russie.
1478: Firenze, Giuliano de' Medici viene ucciso da nemici politici (Congiura dei Pazzi).
1480: la Russia si sottrae alla sovranità dell'Orda d'Oro.
1480: Gli Ottomani, guidati da Keduk Achmet, sbarcano in Puglia. Assediano Otranto compiendo l'atroce strage. 
1481: In Spagna, i cosiddetti "re cattolici", tramite il Tribunale dell'Inquisizione perseguitano gli Ebrei che vengono espulsi o costretti alla conversione.
1482 - 1484: Una grande guerra coinvolge da una parte Venezia e papa Sisto IV e dall'altra Estensi, Firenze, Milano e Napoli. Con la pace gli Estensi devono cedere a Venezia, Rovigo e il polesine.
1485 - 1486: Congiura dei baroni. I feudatari del regno di Napoli, sostenuti da papa Innocenzo VIII, si ribellano al re che, con l'aiuto di Milano e Firenze, riesce a restaurare l'ordine.
1492: con la caduta di Granada si completa la Riconquista della Spagna.
1492: muore Lorenzo de' Medici, in Italia crolla l'equilibrio politico affermatosi con la Pace di Lodi.
1492: Inizia il pontificato di Alessandro VI (Rodrigo Borgia).
1492: anno della "scoperta" dell'America da parte di Cristoforo Colombo. 
 
Copyright © Alberto Gentile
Questa cronologia è stata realizzata con la collaborazione di Astrid Filangieri, Angelo Gambella e Pier Luigi Poldi Allaj.