L'ESPLORAZIONE DEL SARCOFAGO DI ENRICO VII DI HOHENSTAUFEN

L'ESPLORAZIONE DEL SARCOFAGO DI ENRICO VII DI HOHENSTAUFEN
 
Il giorno 4 novembre 1998, nel Duomo di Cosenza, un'équipe di paleopatologi del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Pisa guidata dal Prof. Gino Fornaciari ed affiancata dal Prof. Pietro De Leo del Dipartimento di Storia dell’Università della Calabria, ha proceduto all’esplorazione della tomba di Enrico VII.
 
Il magnifico sarcofago di marmo greco del III secolo, riutilizzato in epoca medievale, è istoriato magistralmente, in forma di bassorilievi, con il mito di Meleagro sulla caccia al cinghiale calidonio.
Duomo di Cosenza, Sarcofago di Enrico VII re di Germania. (immagine sopra)
 
Il sarcofago conteneva un unico scheletro in parziale connessione anatomica, incompleto ed alquanto frammentato, di un individuo di sesso maschile della statura di circa m 1.70 deceduto fra i trenta ed i quaranta anni di età. Questo individuo era caratterizzato da un notevole spessore della teca cranica causata verosimilmente da iperostosi porotica; da forti attacchi muscolari e da un’usura dentaria marcata. E’ stata rilevata un’importante asimmetria dell’inserzione del tendine rotuleo di destra con un forte ispessimento osseo da probabile zoppia. Questa osservazione è in armonia con le cronache dell’epoca che attribuiscono al sovrano il soprannome di "Enrico lo sciancato".
 
Il programma di ricerca prevede il restauro delle ossa che verrà effettuato dal Prof. Francesco Mallegni presso il laboratorio di Paleontologia Umana dell’Università di Pisa e che si occuperà anche dello studio antropologico. Lo studio paleopatologico, che includerà lo studio radiologico completo, lo studio dei fattori di stress e lo studio paleonutrizionale, sarà svolto dal prof. Gino Fornaciari e dalla dr. Rosalba Ciranni. Verranno tentate anche l’estrazione e l’amplificazione del DNA residuo rendendo possibile un confronto diretto, antropologico e molecolare, fra Enrico VII e il padre Federico II.
 
La ricerca è condotta nell’ambito di un progetto congiunto Regione-Unione Europea e finanziata con fondi P.O.P.
 
 
Università di Pisa
Dipartimento di Oncologia
Divisione di Anatomia Patologica
Scuola Medica - Via Roma, 57 - 56126 Pisa
Tel: 050/992894; Fax: 050/992706
E-mail :